3 modi per fare i fori del manico su un coltello rastremato

La rastrematura o tapered tang è un modo molto elegante per fare il bilanciamento del coltello e per dargli una estetica più snella e curata mantenendo la robustezza del coltello vista la scalabilità della sua sezione.

Rispetto ai fori di alleggerimento/bilanciamento del coltello è un modo più professionale usato da knifemaker più esperti.

La rastrematura consiste nel diminuire la sezione del manico della lama in maniera graduale. Leggi tutto “3 modi per fare i fori del manico su un coltello rastremato”

Il coltello a farfalla è una invenzione italiana

Il coltello a farfalla (detto anche balisong o in lingua inglese butterfly knife) è un coltello di origine filippina, così detto per la particolarità del manico, che viene aperto in due parti longitudinalmente, per scoprire la lama.

Detto anche “il contenitore di potere”, il balisong è un coltello dalle caratteristiche incredibili.

Come detto la particolarità del coltello sta nell’impugnatura che aprendosi longitudinalmente permette di scoprire la lama, quasi sempre monofilare. Leggi tutto “Il coltello a farfalla è una invenzione italiana”

Le carte abrasive per la coltelleria

Una delle cose che maggiormente vengono utilizzate per la finitura di un  coltello sono le carte abrasive per metallo che “andranno via” in grandi quantità.

La carta abrasiva, chiamata a volte anche carta vetrata, serve per sgrossare, levigare e pulire superfici di legno o metallo.

La carta abrasiva la userai sugli acciai dei coltelli prima e dopo la tempra e per la finitura dei manici nei vari materiali, dal più “comune” legno, al G10, Micarta, Ossa, Sintetici, ecc.

Le grammatura delle carte abrasive vanno dalle più grandi alle più fini in base al tipo di finitura che si vuole ottenere. Leggi tutto “Le carte abrasive per la coltelleria”