Il raggio della bisellatura

Sostieni il progetto. Condividi!

Il raggio della bisellatura nella zona del choil e del ricasso è uno degli elementi molto interessanti dal punto di vista estetico di un coltello e che contraddistinguono il maker.

La capacità di controllare la curva che compone la partenza della bisellatura oltre caratterizzare esteticamente il coltello è anche un segno che contraddistingue il maker.

Ora indipendentemente dall’altezza della bisellatura ci sono dei raggi più stretti e più ampi e questa è una caratteristica da controllare per dare una impronta personale al coltello.

Chiaramente quella passante è possibile farla quando la bisellatura è a tutta altezza.

Ecco le tre più comuni:

Raggio Ampio

Il raggio più ampio è molto utilizzato con variazioni anche molto importanti. Su alcuni modelli e tipologie di coltello mi piace molto in altre meno ma credo che il raggio debba sempre essere in armonia con le altre curve del coltello.

Raggio Stretto

Il raggio stretto è quello che personalmente preferisco ma si tratta di un giudizio personale chiaramente va usato in base al tipo di coltello che si sta facendo o al tipo di riproduzione che si sta facendo se si vuole fare una copia fedele.

Passante

Non è presente nessun raggio ma solo l’andamento che può essere dritto soprattutto quando usano i Jig o quando la bisellatura è fatta con la lima o con una leggera curva ma è totalmente passante.

Usata soprattutto subisellature Full Flat.

Conclusioni

Per me è molto importante questa curva dal punto di vista estetico, la funzione è data dalla tipologia di bisellatura.

Chiaramente si tratta di una scelta personale ed estetica ma è un elemento che spicca in maniera evidente sulla lama e denota anche la capacità tecnica del maker.

Il controllo della curva facendo la simmetria non è qualcosa di semplice ma è uno degli elementi del coltello che fornisce un senso estetico di alto livello quando è fatto bene, con armonia e pulizia della lavorazione.

In base al tipo di coltello è tipico usare raggi stretti o più ampi, quindi è importante imparare a controllare durante la bisellatura questo elemento.

Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *