Scaldare il tuo laboratorio da knife maker con l’heating pots

Sostieni il progetto. Condividi!
Protected by Copyscape

Scaldare il tuo laboratorio

Uno dei problemi di molti knife maker è quello di scaldare il proprio laboratorio che molto spesso è :

  • il garage di casa “sacrificato” per la propria passione,
  • la propria cantina,
  • il magazzino nel cortile,
  • ecc.

Tutti locali che solitamente non hanno un riscaldamento e che durante l’inverno diventano luoghi molto freddi e umidi dove lavorare.

Quando sono all’Havana (Cuba) ?? non ho questo tipo di problema ma in Italia l’inverno, in particolare  in alcune regioni come la mia si sente e lavorare al freddo diventa qualcosa di complicato.

Molti utilizzano per scaldare l’ambiente delle stufette elettriche ma si tratta di qualcosa di molto dispendioso se unito già alle varie apparecchiature elettriche sempre in movimento per ore come la levigatrice a nastro, trapano, flessibile e il potente forno da tempra più gli impianti di illuminazione.

C’è un metodo molto semplice ed economico chiamato heating pots che ha un ottimo potere riscaldante e che puoi fare con pochi euro e che ti permette di riscaldarti ogni giorno con pochissimi centesimi.

Trovi qui il progetto che puoi scaricare, si tratta di qualcosa di semplice da realizzare e che puoi fare con pochi euro.

Protected by Copyscape

Vi servono “solo”:

  • due o tre vasi di diametro e dimensioni diverse
  • un piatto ceramico o di terracotta (la base)
  • una barra filettata
  • bulloni e rondelle 
  • delle candele

Di seguito il disegno schematico con il progetto ma sei libero di variare il progetto in base al materiale che hai in casa o che è di più facile reperimento per te.

Questa immagine in basso è una gif di un grafico che fa vedere il principio di come funziona questo sistema e delle temperature che si creano con delle fiammelle di semplici candele che puoi trovare tranquillamente in pacchi da 100 all’IKEA.

 

 

 

 

 

 

 

 

Conclusioni

Molto economico e compatto, ne puoi fare anche più di uno da posizionare in diversi punti.

Attenzione sempre a spegnerlo prima di lasciare il laboratorio!

La stufa elettrica come sai consuma molta corrente e questo può essere un modo per dare anche al tuo laboratorio un aspetto particolare ma ripeto fare sempre attenzione perchè si tratta di lasciare delle candele accese quindi spegnerle sempre prima di uscire e attenzione se maneggiate vicino solventi o liquidi infiammabili.

Personalmente tra gli elementi che riguardano la sicurezza nel laboratorio ti consiglio di avere un estintore!

Are you experience?

Andrea


Se ti è piaciuto quello che hai letto e ti è stato utile prima di uscire dalla pagina condividi l’articolo tramite i tasti social che vedi in alto e  commenta. Grazie davvero!

Importante! Ti chiedo ancora un  piccolo sforzo ma per me è utile per il progetto, clicca mi piace sulla pagina facebooke al canale Instagram.


 

Protected by Copyscape

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *